Nome
Juan Carlos I, re di Spagna Genere : M
Nome di nascita Juan Carlos Alfonso Victor Maria de Borbón
nato il 5 gennaio 1938 alle 13:15 (= 13:15)
Luogo Roma, Italia, 41n54, 12e29
Fuso orario MET h1e (è l'ora solare)
Fonte di dati
Citato BC/BR
Valutazione di Rodden aa
Collezionista: Rodden
Dati astrologici s_su.18.gif s_capcol.18.gif14°31' s_aqucol.18.gif s_taucol.18.gif25 ° 55 Asc. 19°44'
aggiungi il re di Spagna Juan Carlos I a 'il mio astro'





Re di Spagna Juan Carlos I
foto: א (Aleph). Modifica di Van Zanten, licenza cc-by-3.0

Biografia

Famiglia reale italo-spagnola, figlio dell'esiliato Don Juan e dopo la morte del dittatore Francisco Franco, primo re di Spagna dal 1931. Juan Carlos fu educato in Europa e ristabilì la monarchia spagnola nel 1975 quando prestò giuramento come re il 11/ 22/1975.

Il suo antenato reale, Carlo IV, borbonico, si guadagnò l'eterna ignominia per aver ceduto la Spagna a Napoleone nel 1808. Suo nonno paterno, il re Alfonso XIII, fuggì dalla Spagna nel 1931 quando i repubblicani presero il governo. Alfonso fu privato della cittadinanza, i suoi beni furono confiscati e visse in esilio. La Repubblica cadde nel 1939 e Franco si insediò come uomo forte della Spagna. Non voleva condividere il potere con i Borboni, tenendoli in esilio. Nel 1941, poco prima della sua morte, Alfonso XIII abdicò in favore di suo figlio, il padre di Juan Carlos, Don Juan. Dopo la nascita di Juan Carlos, i suoi genitori si trasferirono prima in Svizzera e poi in Portogallo. Aveva dieci anni quando andò per la prima volta in Spagna nel 1948. Quell'anno, Don Juan incontrò Franco in mare, in acque internazionali, per mediare il destino del suo giovane figlio. Entrambi hanno convenuto che Juan Carlos dovrebbe diventare re e che dovrebbe essere istruito in terra spagnola. Franco ha insistito perché frequentasse le accademie militari spagnole. La vita di Juan Carlos divenne altamente strutturata e ogni notte parlava per ore al telefono con suo padre mentre Don Juan lo interrogava sulle attività della giornata, ascoltando accenni dell'influenza di Franco. Non c'è dubbio che camminare sul difficile filo della diplomazia tra il dittatore Franco e suo padre democratico ha affinato la perfezione del fascino e del calcolo di Juan Carlos che spiega il suo regno popolare e di successo. Juan Carlos trascorse la sua giovinezza studiando in scuole speciali dove fu istruito privatamente e accudito da tutori che riferivano a Don Juan oa Franco, a seconda della loro lealtà. Studente poco brillante, era bravo negli sport e affabile.

Suo fratello minore, Alfonso, era un cadetto con lui. Nel 1956, quando i fratelli erano in visita ai genitori in Portogallo, i ragazzi stavano giocando con una pistola che esplose. Alfonso fu colpito alla testa e morì immediatamente. Juan Carlos è rimasto in silenzio e si è ritirato per il mese successivo e non parla mai pubblicamente dell'incidente. Ha frequentato un'università a Madrid per due anni.

Nel 1962, a 24 anni, sposò la principessa greco-tedesca Sofia di Grecia. Entrambi sono discendenti diretti della regina britannica Vittoria e del Kaiser Guglielmo II. Ebbero tre figli; Elena nata nel 1963, Cristina nel 1965 e Felipe, che erediterà il trono, nel gennaio 1968.

Alla morte del dittatore fascista Franco, nel 1975, si aprì la strada ad una restaurazione borbonica. Juan Carlos salì al trono l'11/11/1975. È accreditato per aver assicurato che la transizione alla democrazia fosse avvenuta senza spargimenti di sangue. Fu in un'epoca in cui la Spagna era una nazione arretrata e isolata che era stata governata per quasi quarant'anni da un regime che esercitava rigide leggi di censura, vietava il controllo delle nascite e vietava i partiti politici. Al momento della sua incoronazione, è stato deriso come un burattino militare ottuso, e si presumeva che non sarebbe durato a lungo. In verità, Juan Carlos parla diverse lingue e ha un pedigree migliore della regina d'Inghilterra. È un discendente diretto di Luigi XIV, da una delle dinastie più longeve, i Borboni.

Naviga con la sua barca e ha una collezione di motociclette. È un re popolare e ha un governo eletto democraticamente. È formalmente limitato dalla costituzione spagnola a funzioni pubbliche in gran parte simboliche, ratificare leggi, indire elezioni, accreditare ambasciatori. Tiene udienze private quotidiane con politici, uomini d'affari, giornalisti, accademici e ufficiali militari nella sua residenza, il Palacio de la Zarzuela, appena fuori Madrid.

La notte del 23/02/1981, gli ufficiali della Guardia Civil armati di armi fecero irruzione e presero il controllo dell'intero governo. Ore dopo Juan Carlos è apparso in TV chiedendo in modo convincente la difesa della democrazia e il tentativo di rovesciare il governo è fallito. Il re aveva effettivamente posto fine all'era dell'intervento militare nella politica spagnola. Con la riorganizzazione della struttura politica della Spagna, la sua influenza aumentò.

Nel 1992, la Spagna era emersa sulla scena mondiale da uno standard del terzo mondo a capitale culturale europea. Barcellona ha ospitato le Olimpiadi estive del 1992 e l'Expo '92 di Siviglia ha ospitato decine di studenti in visita nel 500° anniversario della scoperta dell'America.

Juan Carlos è un monarca popolare che fa la fila, paga l'imposta sul reddito, gestisce un radioamatore, è un abile marinaio e un appassionato motociclista. Una volta ha preso un automobilista in panne e gli ha dato un passaggio a una vicina stazione di servizio sul retro della sua Harley-Davidson. La sua carta d'identità spagnola elenca la sua professione come 'dipendente dello stato'. Rifiuta di vivere nella residenza tradizionale dei monarchi spagnoli a favore di un modesto casino di caccia.

Ha abdicato il 18 giugno 2014 in favore del figlio Felipe.


Link alla biografia di Wikipedia

Relazioni

  • rapporto di associazione con lo sport: Olimpiadi estive 1992, Barcellona (nato il 25 luglio 1992). Note: ha aperto i giochi
  • relazione di amicizia con Leka, principe ereditario d'Albania (nato il 5 aprile 1939)
  • rapporto genitore->figlio con Cristina de Borbon, Principessa (nata il 13 giugno 1965)
  • relazione genitore->figlio con Elena de Borbon, principessa (nata il 20 dicembre 1963)
  • relazione genitore->figlio con Felipe VI, re di Spagna (nato il 30 gennaio 1968)
  • rapporto figlio->genitore con Juan de Borbon, Prince (nato il 20 giugno 1913)
  • rapporto figlio->genitore con María de las Mercedes, contessa di Barcellona (nata il 23 dicembre 1910)
  • coniuge con Sofía, regina consorte di Spagna (nata il 2 novembre 1938). Note: 1962-
  • relazione di fratello con l'Infanta Margarita, duchessa di Soria (nata il 6 marzo 1939)
  • altro rapporto di parentela con Beatriz de Borbón (nata il 22 giugno 1909). Note: zia paterna
  • altra parentela con Victoria Ena, regina consorte di Spagna (nata il 24 ottobre 1887). Note: Nonna
  • ha altri rapporti familiari con Esperanza de Borbón-Dos Sicilias, María (nata il 14 giugno 1914). Note: Zia
  • ha altri rapporti familiari con Louis Alphonse de Bourbon, duca d'Angiò (nato il 25 aprile 1974). Note: cugino di primo grado una volta rimosso

Eventi

  • Trauma familiare 1956 (fratello minore ucciso accidentalmente)
  • Relazione : Matrimonio 1962 (Principessa Sofia di Grecia)
  • Famiglia : Modifica delle responsabilità familiari 30 gennaio 1968 (Nascita del figlio Felipe)
    grafico Placido Equal_H.
  • Lavoro : Guadagno status sociale 11 novembre 1975 (Incoronato Re di Spagna)
    grafico Placido Equal_H.
  • Crimine: aggressione/perseguimento della batteria 23 febbraio 1981 (tentato colpo di stato militare; evitato)
    grafico Placido Equal_H.
  • Sociale : Cambio di stile di vita 18 giugno 2014 (abdicazione)
    grafico Placido Equal_H.

Note sulla fonte

Quistberg in AA 1966 ha dichiarato: 'Sua madre ha detto a un amico comune che erano le 13:20; tuttavia, è stato ufficialmente registrato come 13:15 dal biografo Jose Luis Quintanilla.' Stessi dati in AA 12/1978.

Juan Estadella lo ha rettificato al 13.04.16 CET

Sy Scholfield cita da 'Juan Carlos: Steering Spain from Dictatorship to Democracy' di Paul Preston (HarperCollins UK, 2012), p. 7: 'Dofia Maria era al cinema con il suocero, Alfonso XIII, quando sono iniziate le doglie. Juan Carlos è nato alle 14:30. il 5 gennaio 1938 all'ospedale angloamericano di Roma».